Ti interessano le nostre creazioni? Contattaci...

sabato 7 luglio 2012

Ci siamo quasi...siamo quasi arrivati...i miei primi 40 anni...

40 anni...amo i sentimentalismi, oppure potrei dire, mentendo, odio i sentimentalismi!
Non è così che si dice?
No, io li amo e, questi giorni che precedono la fatidica data, di sentimentalismi ce ne sono stati, pensieri, ricordi, emozioni...
Ma perchè proprio a 40 anni?
Perchè si !Perchè ho sempre pensato che i 40 anni vadano festeggiati un pò come i 18 anni: certo la spensieratezza non è esattamente la stessa ma c'è la maturità, quella tanto attesa dei 18 anni e a 40 diventa concreta, reale, "matura".
Questa maturità mi piace, mi gratifica.
...Ho sentito dire che dopo i 40 non si festeggia...
Ecco come festeggiare questi 40 anni?
Ho pensato ai fuochi d'artificio, ad una festa con più di 100 invitati, ballare fino a mattina, oppure partire, fare un pellegrinaggio in un luogo mariano, considerando la mia devozione...
Nooo, ho pensato solo un anno fa di non poterli festeggiare i miei 40 anni, quindi nessun progetto, ma solo la voglia di esserci, di viverla ancora questa vita, svegliarmi la mattina, guardarmi allo specchio e voler bene ad ogni piccola parte del mio corpo sofferente, preparare la colazione ai miei tre cuccioli, vederli litigare, piangere, gioire con loro, abbracciarli...
Il desiderio più grande che ho sempre avuto è proprio quello di continuare a poterli stringere tra le braccia e baciarli, arrabbiarmi con loro, urlare, perdere la pazienza...ma comunque viverli...
E allora pensavo di festeggiare alla grande non solo i miei 40 anni, ultimamente duramente conquistati, ma anche la mia attuale vittoria,la mia gratitudine alla vita, il desiderio di far crescere i miei figli con la consapevolezza, che la vita è una conquista quotidiana, niente è scontato.
Il tumore non cambia la vita, non cambia i pensieri, l'affettività, la fede, sicuramente cambia il corpo, ma la testa no!
La paura entra prepotentemente nella pelle e nel cuore e la mia pelle ed il mio cuore portano evidenti segni che sto amando e apparezzando, con tutto il dolore che mi hanno fatto sentire.
Sono felice di aver vissuto la malattia, di aver conosciuto in questo mio cammino che dura da 3 anni persone ricche di sentimenti, persone incontrate mai per caso, che mi hanno fornito gli strumenti giusti per combattere; i loro racconti, i loro vissuti sono stati per me un tesoro enorme che senza la malattia non avrei potuto trovare.
Volevo conquistarmeli questi 40 anni!!!
E ci sono riuscita :-)


Vi segnalo questo sito: Voglio vivere così
Un portale per chi sogna di cambiare vita ma non ha deciso ancora dove e quando.
Spesso non occorre necessariamente cambiare vita, ma il solo sapere che, volendo, possiamo farlo, ci fa già stare meglio e ci fa apprezzare di più la vita che stiamo facendo, che per quanto faticosa...è pur sempre vita e va bene così!!!

4 commenti:

  1. Brava Susanna.... bel blog!!! E' vero finchè non si provano determinate situazioni non si capisce fino infondo quanto è bello vivere!!! Le piccole gioe della vita.... i figli poi ti completano veramente la VITA! se una forza della natura, complimenti e ti auguro oltre a tanti auguri ogni bene perchè te lo meriti! Un abbraccio Katia

    RispondiElimina
  2. ciao susanna..buongiorno...mi hai fatto commuovere...ho letto qua e là il blog ma l'occhio e il cuore mi sono caduti sul post dei 40 anni...belle parole, dico davvero, non in modo retorico! in questo momento, di grandi e piccole fatiche, in cui a volte mi sento inadeguata e sopraffatta dalla vita, certe parole servono, toccano il cuore e ti danno la forza per vedere che tutto serve e tutto è grazia! a tal proposito...non so se conosci la storia di chiara corbella...a me ha cambiato non dico la vita ma il modo di vedere le cose..se hai tempo cercala su internet..non ti lascerà indifferente!!una gran persona che ha tanto da insegnare!

    un abbraccio forte
    e grazie di aver condiviso e di aver arricchito chi legge

    buon pomeriggio
    anna

    RispondiElimina
  3. Ciao Susanna!
    meraviglioso il blog e le tue parole!
    Non ero al corrente della tua malattia....
    Sono senza parole, ma ti abbraccio forte.
    A presto

    Marta

    RispondiElimina
  4. Carissima Susanna, non avevo letto questo tuo bellissimo messaggio di vita, sono orgogliosa di te , di che splendida donna sei diventata non parlando di che meravigliosa mamma per i tuoi angeli
    Ti leggo sempre anche non essendo più vicine come una volta
    Ti voglio bene

    Marina M.

    RispondiElimina