Ti interessano le nostre creazioni? Contattaci...

giovedì 6 dicembre 2012

Orecchio Acerbo

L'errore che spesso si fa è pensare che perché un libro si possa dire "per bambini" debba raccontare di fate, principi, principesse e rimanere nel puro mondo della fantasia: invece la maggior parte dei "bei" libri per bambini son altri, quelli editi da piccole, e anche grandi, case editrici dedicate, che come obiettivo hanno quello di trasmettere passione per la lettura e trattare temi educativi.

Ve ne segnalo una, molto
attenta alla forma e alla sostanza.

Orecchio Acerbo, nata nel dicembre del 2001 e che ha come "slogan": "Libri per ragazzi che non recano danno agli adulti / libri per adulti che non recano danno ai ragazzi."

Noi ultimamente, di questa casa editrice, abbiamo letto: "Giovanna e i suoi Re". Monarchia, Repubblica, Re, Presidente, Votare, Referendum, Esilio... a chiunque rimarrebbe difficile spiegare ad un bambino il significato di queste parole, e invece in questo libro il tutto sembra abbastanza semplice e lineare: e così, anche raccontare il periodo storico dell'esilio dei Savoia e l'inizio della Repubblica, risulta più semplice nonchè meno noioso.

Giovanna e i suoi Re, di Lia Levi, illustrazioni di Osther Mayer, Ed. Orecchio Acerbo, 36 pagine.

Sara

Nessun commento:

Posta un commento