Ti interessano le nostre creazioni? Contattaci...

martedì 1 gennaio 2013

Libro-Film: 1-1

Ebbene sì: sono andata a vedere il film "Ernest e Celestine" con la mia piccola divoratrice di libri. Premetto che non sono, in assoluto, contraria alle produzioni della Walt Disney o simili, anzi, alcuni film mi piacciono pure, sebbene debba ammettere che quelli che gradisco di piú sono i vecchi classici: Cenerentola, Biancaneve, Bamby, Alice nel paese delle meraviglie, gli Aristogatti....

Tuttavia devo confessarvi un pò di delusione!
Non certo per il film che abbiamo visto, ma per il seguente motivo: arriviamo, come al solito, trafelate, correndo per paura che già fosse iniziato, ci catapultiamo nella sala 14 e......stupore di entrambe....la sala era completamente vuota! Non che avessimo bisogno di compagnia per vedere il film, ma non ci era mai capitato!

Naturalmente ci siamo prese i posti migliori e mentre trasmettevano gli ultimi trailer e G. correva tra i sedili, mi domandavo come mai a nessuno fosse venuto in mente di andare a vedere "Ernest e Celestine". Comunque il film inizia e devo dire che le immagini mi hanno riportato subito al libro, belle, commoventi, nitide! 


Celestine, dolcissima topolina, tenera e allo stesso tempo molto determinata: carina nel suo aspetto con un cappottino rosso e una tracollina sempre con sè, indaffarata, decisa nelle sue azioni, ma anche molto sensibile a ciò che la circonda.
Ernest, simpatico orso che dietro la corrazza da cattivo nasconde senso di protezione: doppiato dal bravissimo Claudio Bisio.

Scene meravigliose, tenui che rasserenano e rendono tutto meno moderno e commerciale riportando un pò a quel genere di cartoni animati più artigianali, sebbene prodotto con le attuali modalità.

La delusione, che comunque rimane di bassissima entità rispetto alla sensazione di piacere che il film mi ha lasciato, sta nel fatto che proiezioni di questo genere rimangono un po' al margine perché meno pubblicizzate, meno commercializzate di tante altre (vedi Disney) che a mio parere cominciano ad essere fatte più per gli adulti che per i bambini.

Ciò accade anche per alcuni libri di nicchia che piacciono al nostro blog, ma noi siamo decise quanto Celestine a farveli conoscere!
Comunque in questo caso la partita Libro-Film, secondo il nostro (soprattutto della mia piccola spettatrice) arbitraggio, termina con un clamoroso 1-1.

Vi auguriamo un meraviglioso inizio anno, pieno di buoni propositi!

Sara

Nessun commento:

Posta un commento