Ti interessano le nostre creazioni? Contattaci...

martedì 8 gennaio 2013

Noi, umane...

Era un pò che volevo scrivere questo post, perchè, forse sarò presuntuosa, ma credo che quello che sto per scrivere accade a tante amanti del web, in tutte le sue forme: Facebook, blog, community.... etc...
Quest è l'era in cui si lotta per la privacy e contemporaneamente si spiattella la propria quotidianità, si evita di prendere l'ascensore con il proprio vicino di casa per non dovere essere costretti a parlare e si chatta per ore con uno sconosciuto, si fa fatica ad arrivare alla fine del mese, ma ci si indebita per acquistare un iPhone pur di non rimanere indietro... l'era delle contraddizioni la chiamerei!
Personalmente mi piace il web perchè penso che abbia molto di buono, sebbene non tutto, ed in particolare mi piace girare per blog, di vario genere.
Devo dire però che ultimamente ho una sensazione costante che mi irrita un pò: l'inno alla perfezione.
Sui blog sembra che le mamme siano onnipotenti:
tutti i giorni si dedicano ad attività ludiche con i propri figli, insegnando loro la migliore educazione che ci sia, leggendo loro un sacco di libri, cucinando loro sfiziose ricette quotidianamente, cucendo per loro abitini all'ultima moda, organizzando per loro continue gite e giornate strabilianti e nel contempo riescono anche a lavorare, bloggare, non far mancare nulla al proprio marito, stirare, lavare, pulire, andare dal parrucchiere, in palestra, al supermercato, anzi no, al mercato, anzi no, al gruppo d'acquisto (altrimenti che mamma green sei?!?).....


...ah, dimenticavo,
il tutto con foto che documentino, da poter mettere su Fb, Twitter, Pinterest...etc.. così da riuscire a suscitare, perchè no, un po' di invidia altrui.

Ora, ecco, lo scopo di questo post è proprio quello di toglierci, in quanto blog, quel velo di onnipotenza...
Siamo donne, mamme e non, lavoratrici, con tante passioni e lottiamo quotidianamente per riuscire a realizzarne almeno una: se scriviamo un post state certi che non abbiamo stirato o non siamo andate dal parrucchiere o abbiamo trascurato i figli o il marito ( con il senso di colpa che ne consegue), per riuscire a fare tutto spesso la pasta si mangia in bianco o le verdure sono surgelate e non biologiche. 
Abbiamo chili di troppo che non riusciamo a mandar via, ci ripromettiamo sempre di essere più costanti e ordinate, ma la routine non ce lo permette, vorremmo dedicare più tempo a figli, marito, amici, famiglia e a noi stesse, ma non sempre ci riusciamo.

Insomma, siamo umane e per questo soggette a "leggera" frustrazione quando, leggendo i blog, ci chiediamo come facciano le altre....

Bhè, secondo me sono come noi, almeno spero ( aaarggghhhh.... ecco di nuovo una leggera sensazione di frustrazione)!!!


4 commenti:

  1. Tesora condivido in pieno tutto quello che hai scritto!!!
    Ma non sarà che queste supermamme gonfino un po' i loro racconti????

    Baci

    Silvia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo penso anche io....almeno spero...non ci basterebbe una giornata di 72 ore per fare la metà di quello che vorremmo...e tu ne sai qualcosa cara Silvia....correre, correre, correre...neanche il tempo di realizzare che la sveglia è suonata e già ci sembra di essere in ritardo! Ma in fondo, seppur ci lamentiamo, non sapremmo fare altrimenti!!!!
      Baci

      Elimina
  2. Mamme multitasking!
    ...quelle che non avendo tempo e soldi per segnarsi n palestra, provano a ritagliarsi 10 minuti, quando i bambini dormono , magari davanti alla tv per fare qualche flessione...quelle che approfittano del viaggio quotidiano in treno per andare in ufficio, dedicandosi alla tanto amata lettura magari facendo qualche vignetta a bordo pagina per tenere sempre viva quella vena creativa che non ha tempo...sempre questo tempo, di esprimersi come vorrebbe...come ci capiamo noi mamme IMperfette.
    Susanna

    RispondiElimina
  3. Mamme multitasking!
    ...quelle che non avendo tempo e soldi per segnarsi n palestra, provano a ritagliarsi 10 minuti, quando i bambini dormono , magari davanti alla tv per fare qualche flessione...quelle che approfittano del viaggio quotidiano in treno per andare in ufficio, dedicandosi alla tanto amata lettura magari facendo qualche vignetta a bordo pagina per tenere sempre viva quella vena creativa che non ha tempo...sempre questo tempo, di esprimersi come vorrebbe...come ci capiamo noi mamme IMperfette.
    Susanna

    RispondiElimina