Ti interessano le nostre creazioni? Contattaci...

giovedì 6 marzo 2014

Malanni di stagione

E' dalle piccole cose che nascono grandi cose...

Bloccati in casa tre su cinque dall' influenza di stagione...

Da quando sono diventata mamma, come tutte le mamme del mondo, o quasi, le mie giornate, i miei week end e le mie vacanze sono tutte a misura di neonato, bambino ed ora anche adolescente.

Per cui...mare, mare, mare! Fa bene ai polmoni ed alla respirazione degli adulti, figurarsi a quella dei bambini...per cui appena possibile ci affacciamo volentieri al mare...o montagna, visto che cambiare clima ed andare dove l'aria è certamente più pulita protegge dai malanni di stagione.

Per prevenire le febbri invernali con gli anni mi sono affidata completamente all'omeopatia...si si le febbri di crescita devono pur prendersele questi figli ma,..come si fa a mancare dall'ufficio ad ogni starnuto?
Impossibile...oltretutto quest'anno credevamo di averla scampata; inverno quasi tropicale figuriamoci se con questo caldo e con l'oscillococcinum ( prodotto omeopatico per il quale varie scuole di pensiero hanno avuto a che dire...) per me davvero rassicurante, i ragazzi si sarebbero ammalati.


Etciù, etciù...no non sono loro! Sono io che, convinta di essere una vera roccia, ho superato ben più gravi malanni...mi ritrovo atterrita dalla febbre a 38, ho pensato bene di trasmettere i miei bacilli ai due terzi della famiglia.

Non che mi dispiaccia rimanermene a casa qualche giorno, magari in compagnia del mio Ipad per navigare liberamente sotto le coperte...ma con tutti i ragazzi a casa, mocciolanti e malaticci, e di conseguenza con Emma attaccata addosso come colla, forse sarebbe stato meglio affrontare la mia routine ed andare in ufficio...

Oddio no!
Stiamo troppo bene a casa tutti insieme...
Credo si apprezzi davvero tanto un momento di distacco da tutto per rifugiarsi nel rassicurante quanto protettivo ambiente di casa...certo magari non con l'influenza ma, in caso contrario non ci saremmo sicuramente assentati dall'ufficio o dalla scuola.

Coccole a profusione, oggi anche Vittoria è rimasta a casa per solidarietà, è la mia roccia lei resiste ancora alla febbre!
Li amo sempre, ma quanto me li sono goduti in queste giornate casalinghe...Stamattina abbiamo prodotto una quantità esorbitante di cuori con le gocce al cioccolato...dei quali prontamente vi fornisco la mia ricetta:

Cuori con gocce al cioccolato

500 gr farina
200 gr zucchero
2 uova 
180 gr burro/margarina
1 cucchiaino di lievito per dolci
1 cucchiaino di bicarbonato
1 cucchiaino di cannella liquida
100 gr di gocce oppure scaglie di cioccolata 

Si lavora come una semplice pasta frolla e si stende; con l'uso di formine, noi abbiamo usato la forma a cuore, si possono fare dei biscotti ottimi per la colazione. Vanno cotti in fornoa 180 gradi per circa 20 minuti.
I miei figli sono ottimi tester, e come tali, amando le Gocciole Pavesi hanno apprezzato i nostri biscotti home made,simili e buonissimi.

Susanna



Nessun commento:

Posta un commento